• Dimensione e m²

Quale dev’essere l’altezza del pergolato?

La presenza di un pergolato in giardino aggiunge valore allo spazio verde e dona un tocco di eleganza a tutto l’immobile. 

La pergola infatti è una struttura funzionale quanto decorativa, essenziale per impreziosire l’ambiente residenziale e il giardino e in grado di fornire un’ottima protezione non solo nei confronti del sole ma anche delle intemperie.

Ovviamente, la costruzione di una struttura di questo tipo richiede una certa attenzione nello stabilire le dimensioni, soprattutto per quello che riguarda l’altezza del pergolato, non solo perché si armonizzi perfettamente al contesto, ma anche per attenersi ad alcune regole e normative molto precise. 

Vediamo insieme come progettare al meglio la propria pergola, rispettando le dimensioni ideali e creando un risultato su misura

Definire l’altezza di una pergola in base al modello

In fase di realizzazione della pergola è necessario tenere conto tanto dell’altezza standard quanto dell’altezza media.

Naturalmente, entrambe variano notevolmente in base al contesto di destinazione e, di conseguenza, al tipo di struttura da realizzare. Sul mercato è possibile trovare diversi modelli di pergole, ognuno con delle caratteristiche specifiche, perfette per determinati ambienti. 

Nel dettaglio, una pergola addossata alla parete richiede dimensioni diverse da una pergola autoportante o da una struttura bioclimatica e dunque, anche l’altezza ideale delle pergole, può variare notevolmente.

Questo perché, oltre all’uso a cui la pergola può essere destinata, si tratta di strutture molto diverse l’una dall’altra: l’altezza standard di una pergola autoportante non può corrispondere a quella di un modello addossato alla parete poiché nel primo caso la struttura non dispone di una parete di sostegno. 

Diversamente, la pergola bioclimatica è dotata di un impianto che permette il movimento delle lamelle poste sul soffitto e lateralmente e, generalmente, non ha mai dimensioni troppo ampie.

In ogni caso, per individuare l’altezza ideale delle pergole occorre stabilire esattamente quale tipo di struttura realizzare, tenendo conto che una pergola autoportante non ha strutture di sostegno, mentre una pergola addossata alla parete può contare sulla facciata alla quale è fissata.

Come stabilire altezza standard e altezza massima di una pergola addossata alla parete di casa

Quando la pergola si sviluppa in maniera tale da essere addossata alla parete, deve offrire come risultato un’eccellente armonia estetica e dimensionale con la struttura stessa dell’abitazione. Questo significa che anche l’altezza di una pergola di questo tipo deve essere calcolata in maniera tale da ottenere un effetto equilibrato e piacevole da vedere.

Soprattutto quando la pergola addossata viene collocata sulla facciata della casa, dove si trova l’ingresso, l’altezza massima della struttura deve attestarsi appena al di sopra della porta e, nello stesso tempo, al di sotto di eventuali terrazzi o balconi, o comunque delle finestre del primo piano. 

Nel dettaglio, una pergola di 2 metri di altezza circa, o poco più, può costituire la soluzione ideale, in grado di restituire un risultato importante dal punto di vista estetico e di creare un ambiente vivibile, dove trascorrere piacevoli momenti di relax.

Qual è l’altezza massima di una pergola autoportante?

La pergola autoportante viene collocata in una posizione aperta, in un prato o in un angolo del giardino, e non dispone di pareti di sostegno. In questo caso, l’altezza massima del pergolato dipende sia dalla collocazione ideale, sia dalla destinazione di utilizzo: per questo è importante tenere conto dell’eventuale presenza di alberi nelle immediate vicinanze e scegliere l’altezza in maniera tale che i rami non diano fastidio. Inoltre è importante considerare che una pergola troppo alta non riuscirà a svolgere un’azione ombreggiante sufficiente.

L’altezza media di una pergola autoportante potrebbe essere intorno ai 2,5 metri, leggermente di più se si intende utilizzare la pergola per accogliere una pianta rampicante: ad esempio, un pergolato di kiwi dovrebbe essere alto circa tre metri, per evitare che le piante possano avere problemi nello svilupparsi correttamente.

Qual è l’altezza standard delle pergole bioclimatiche?

Una pergola bioclimatica è dotata di una struttura a lamelle che possono essere regolate, sia automaticamente che manualmente, in maniera tale da essere sempre protetti dalla luce, dal vento e da altri eventi atmosferici. 

In questo caso, oltre a quanto già sottolineato, occorre tenere conto anche del meccanismo di apertura e chiusura delle lamelle: per questo è molto importante poter contare sulla consulenza di un’azienda specializzata, che saprà stabilire le dimensioni adatte per la pergola bioclimatica in base al punto dove viene collocata.

Alcuni consigli utili per stabilire le dimensioni di una pergola

Per realizzare una pergola piacevole, elegante e funzionale, è importante tenere conto non solo dell’altezza ma di tutte le sue dimensioni. 

In generale, è meglio scegliere una dimensione un po’ abbondante che non scegliere una misura troppo piccola, anche se, ovviamente la scelta sarà legata soprattutto allo spazio a disposizione e all’utilizzo della struttura. 

Indicativamente si può dire che per quanto riguarda l’altezza massima, essa non dovrebbe superare i tre metri, mentre la superficie dovrebbe aggirarsi tra i 12 e i 20 metri quadri circa. Comunque, come è stato anticipato, le dimensioni di una pergola sono legate prevalentemente all’uso al quale la struttura sarà destinata.

Altezza della pergola: quali sono i requisiti di legge da rispettare?

Per quanto riguarda le pergole autoportanti, la legge in realtà non comporta molti obblighi, considerando che si tratta di una struttura mobile, che può essere rimossa. 

Per realizzare una pergola autoportante da collocare in mezzo al proprio giardino, dunque, non è necessaria nessuna concessione edilizia né altre autorizzazioni poiché si tratta di una struttura del tutto indipendente dalla casa.

Anche la scelta del materiale può essere un elemento che potrebbe richiede la necessità di attenersi a leggi e regole: ad esempio per legge non esiste un’altezza massima per la pergola in legno, né la necessità di ottenere permessi e altro, considerando che si tratta di una costruzione molto leggera, semplice e facilmente rimovibile.

Potrebbe invece richiedere un’autorizzazione costruire una pergola addossata a parete, dal momento che in qualche modo altera la struttura originale dell’edificio. Allo stesso modo, necessitano di permessi specifici i progetti che si riferiscono alla realizzazione di una veranda o di un terrazzo coperto.

Pergole Akena: progettazione su misura

Con Akena puoi progettare la tua pergola a seconda delle tue esigenze. Sarai affiancato da professionisti del settore pronti a supportarti e ad esaudire le tue richieste, trovando la soluzione più adatta ad ogni singola situazione.